Importantissime le novità previste per i contratti di locazione a canone concordato stipulati nel Comune di Caserta a partire da quest’anno.

Infatti il 22 Febbraio 2018 è stato depositato presso il Comune il dispositivo contenente i nuovi accordi territoriali sottoscritto dalle associazioni degli inquilini e le associazioni dei proprietari immobiliari.

Il nuovo accordo territoriale, infatti, recepisce le ultime direttive del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 Gennaio 2017 dichiarando risolto il precedente (di cui abbiamo trattato in precedenza Vedi Qui ) e sostituendosi a questo.

Analizziamo le principali novità:

  • Valore dei canoni minimi e massimi – questi parametri sono stati modificati ed aggiornati, pertanto i valori €/Mq sono diversi.
  • Elementi caratteristici – sono state aggiunte alcune caratteristiche che possano determinare oscillazioni del canone (cucina abitabile, superamento barriere architettoniche, Wifi).
  • Attestazione di rispondenza – questa è la principale novità introdotta nei nuovi accordi territoriali. Infatti per poter usufruire dei vantaggi fiscali previsti per queste tipologie di contratto, è indispensabile una attestazione di rispondenza sottoscritta da una o più associazione sindacale firmataria di detto accordo (attestazione unilaterale o bilaterale). In buona sostanza soltanto con la validazione del contratto si potrà dimostrare all’Agenzia delle Entrate, in caso di verifica fiscale, la correttezza degli sconti fiscali di cui si è beneficiato.

Lascia una risposta